Finanziato a Scifì un punto informatico per lo sviluppo rurale

Share Button

Forza d’Agrò Ammesso a finanziamento il progetto del comune di Forza D’Agrò di ospitare nei locali della delegazione municipale di Scifì un punto informatico per il sostegno allo sviluppo rurale. La domanda, sottoscritta dal sindaco Fabio Di Cara, era stata presentata in adesione al bando pubblicato nel luglio del 2012, ed è stata esaminata lo scorso maggio, risultando nella graduatoria al 33.esimo posto con 63 punti del Ddg 828  del 25 luglio firmato dalla dirigente generale dell’assessorato regionale alle risorse agricole Rosaria Barresi, a valere sul fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale. Al comune di Forza D’Agrò è stato accordato un contributo di 49.500 euro (il massimo ammissibile era di 50 mila euro). Serviranno per creare un punto di accesso info telematico pubblico connesso a banda larga così come previsto dalla Misura 321/A azione 4 del Psr Sicilia. Si tratta di servizi essenziali per l’economia e la popolazione e le imprese rurali che consentiranno di superare il gap con altri territori con maggiori servizi e che attraggono, quindi, la localizzazione di imprese. Il comune avrà 12 mesi di tempo per l’esecuzione dei lavori e l’investimento realizzato dovrà essere mantenuto per un periodo di almeno cinque anni. Allo stesso bando avevano partecipato anche i comuni di Santa Teresa di Riva, Roccafiorita e Savoca della riviera jonica della provincia di Messina, ma le domande sono state ritenute non ammissibili.

Giuseppe Puglisi

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.