Fabio Di Cara proclamato Sindaco di Forza d’Agrò

Share Button

Forza d’Agrò – L’avvocato Fabio Di Cara è stato proclamato martedì 27 maggio 2014, Sindaco di Forza d’Agrò. Si tratta del suo secondo mandato, ottenuto con una trionfale vittoria elettorale sugli avversari, distaccati complessivamente con 65 voti. In queste seconde consultazioni amministrative la cordata “Insieme” ha guadagnato terreno sulla storica opposizione forzese nonostante, gli avversari avessero inserito qualche volto “rinfrescato”. Segno che questa amministrazione ha lavorato realmente per il bene del paese ed ha saputo affrontare gli avversari a viso aperto.
Non hanno attecchito le misere accuse rivolte durante la campagna elettorale. Sono state dette molte bugie ed il Sindaco, più volte, è stato offeso ma tutto ciò non ha scalfito la dignità di questo gruppo che come unico interesse ha avuto il bene del proprio territorio. Il terrorismo psicologico inflitto dalla  lista n° 2 ha contribuito ad auto-annientarli.
Hanno disturbato anche il “Don Camillo” dei deboli, il quale, è sceso vergognosamente in campo, e ad ogni S. Messa al posto della classica Omelia comiziava indirizzando i fedeli a votare alcuni candidati ben delineati. Tante le accuse all’Amministrazione ed al Sindaco Di Cara, neanche Giovannino Guareschi nelle sue parodie aveva osato tanto. Nella storia Forzese nessun parroco si era comportato in questo modo, neanche in tempi passati quando la politica era vissuta più intensamente ed era facile scendere a queste bassezze. Nella storia dei piccoli paesi spesso la politica veniva fatta anche dai parroci ma in modo intelligente e senza dare fastidio ai fedeli. Oggi dal parroco ci si attendeva un lavoro volto a unire la Comunità, piuttosto che a dividerla, come di fatto è avvenuto.
I forzesi si sono dichiarati per la terza volta consecutiva, hanno dato ragione a Bruno Miliadò nel 2006, che per primo aveva colto i malumori della gente, e continuano a dargliene. Bruno Miliadò ed in seguito Fabio Di Cara, sempre con il suo supporto, INSIEME a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto hanno colpito la corazzata nel 2006, affondata nel 2009 ed inabissata nel 2014. Adesso lavoreranno per fare apparire qualche fantasma nel 2019. Per la prima volta nella storia Forzese entra a far parte del Civico Consenso una Consigliera di nazionalità Rumena, Gaby Ciobanasu, integrata da più di un decennio nella nostra comunità.
Il gap e il notevole divario, tra l’altro pronosticato dai guru della politica forzese, hanno rinvigorito il gruppo che, da subito, si impegnerà da subito a lavorare ancora meglio per le nostre comunità.
Come già dichiarato dal sindaco Di Cara, “sfoltito l’albero dai rami secchi” la vegetazione prolificherà. La seconda amministrazione Di Cara si appresta ad aprire un nuovo quinquennio, si proseguirà a produrre nell’interesse di tutti i cittadini, mentre sulla scorta degli errori passati si proseguirà con nuovi metodi.

Vi facciamo sapere anche una chicca della campagana elettorale 2014.
Per via di alcune notizie veritiere che abbiamo scrittoin questo giornale siamo stati querelati.
La cosa ci ha fatto fare una sonora risata consapevoli che il fascismo è passato da tempo e che c’è la libertà di pensiero e d’informazione. Vecchi, più vecchi dei vecchi compagni Russi.

Adesso la minoranza Forzese cerca i traditori, continuando a sconoscere l’abc della politica, continuando a non capire che il popolo non li vuole, continuando a non capire che più passa il tempo e più gente non li vuole. Improvvisamente sono scomparsi dalla piazza e dal lavoro adesso li rivedrete tra cinque anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.