Habemus “Papam” e perpetue difenditrici

Share Button

Forza d’Agrò L’ultima trovata del don Camillo dei “deboli” per giustificarsi dai comizi tenutisi durante la campagna elettorale, è stata quella di dire che lui durante le omelie “lanciava messaggi di pace come il Papa”. Ma che triste accostamento! Ma voi avete mai sentito dire a Papa Francesco, uomo di grande spessore, non votate Berlusconi o Renzi e votate tizio e caio? Grande fantasia di idee per giustificare il malfatto!  Il parroco farebbe meglio a non rispondere alle interviste sui giornali, piuttosto che arrampicarsi sugli specchi. Tutti hanno ascoltato, tutti si sono infastiditi, a prescindere dall’appartenenza politica, perchè la gente va in chiesa per ascoltare la parola di Dio e non le parole di un uomo che confonde la politica con la religione. E’ anche vero che in quel periodo la chiesa si è riempita perchè tra i soliti fedeli si confondevano i mercenari politici e i curiosi. I mercenari, come da mestiere, hanno frequentato la Chiesa lo stretto necessario durante la campagna elettorale, poi si sono dileguati. I curiosi, invece, finchè c’è stata la possibilità di farsi qualche risata alle spalle del giovane, forse troppo, prete, sono rimasti.  Si è’ giocato con la parola Del Signore per fare interessi personali, con la parola di Dio sono state denigrate persone, il sindaco di Forza d’Agrò è stato più volte accusato mancava solo la bolla papale con la scomunica. Ma non finisce qui. Si è trovato pure gli avvocati, ovviamente i consigliori che gli ruotano attorno e che lo inducono in errore. Giorno 27 giugno ai vari giornalisti della zona arriva un comunicato stampa inviato da “Un gruppo di cittadini di Forza d’Agrò”. Ma che significa “Un gruppo di cittadini” ma avete il coraggio di firmarvi e di rispondere delle vostre azioni,  o vi piace nascondervi dietro l’abito talare? In verità cari lettori non si tratta di un gruppo di cittadini ma di un gruppo di perpetue che gli rode, ancora più che al prete, la sconfitta elettorale.  Vi dovete firmare se avete il coraggio e la faccia, nomi e cognomi, anche perchè vi contate sulle dita di una mano quindi non perderemo molto tempo a leggere i vostri nomi, coraggio permettendo. Stiamo parlando dello stesso gruppo di perpetue che è riuscito a plagiare il poveretto che ha eseguito le lezioni impartite, come una barca in balia delle onde. Rispondiamo solo ad alcuni dei ridicoli argomenti trattati. Le perpetue che sconoscono il 9 comandamento “Non fare falsa testimonianza contro il tuo prossimo” scrivono che la processione della SS. Trinità è stata annulata di comune accordo. E’ FALSO! La terna della SS. Trinità ed i confrati non volevano che i festeggiamenti venissero annullati. C’è stata anche una furiosa lite tra confrati e parroco…..confessatevi state dicendo bugie. Sono stati contattati diversi confrati presenti che hanno confermato; anche il governatore ha confermato in una prima fase, ora non l’abbiamo più sentito e non sappiamo se gli avete fatto cambiare idea. E poi vogliamo parlare della lite? Ma se voi dite il vero perchè qualche confrate ha attaccato il prete in quel modo? Per chi non è a conoscenza dei fatti, i confrati che hanno litigato con il prete per l’annullamento della festa non sono sostenitori del sindaco Di Cara, quindi non l’hanno fatto per politica ma perchè effettivamente si sono accorti che si stava facendo un abuso ed una ingiustizia. Da buone perpetue, tanto è il veleno che hanno accumulato, che nel comunicato sparlano dello scrivente e della mia famiglia usando termini ridicoli. Solo al pensiero dell’odio che hanno quando scrivono mi viene da ridere, dicono che gli unici meriti che ho per fare il consigliere sono quelli familiari. Gli rispondo che evidentemente loro non hanno neanche quelli perchè non lo sono, sono solo bocciati della politica, chi da 50 anni, chi da 10 e chi da 5. Il popolo non vi vuole ed uno dei motivi delle vostre eterne sconfitte è la vostra incapacità politica ed l’odio che nutrite. Credo che quando escono ed entrano dalla chiesa si registrano lievi scosse sismiche perchè sono l’essenza del comune detto: “Amano Dio ed odiano il prossimo”, speriamo non siano contaggiosi. Attacchi anche per l’ex prete Gennaro Currò, lo stesso prete che prima osannavano scodinzolandogli dietro e che oggi si è trasformato in satana.

Un ultima cosa visto che non siete, a mio avviso, in grado di dare consigli perchè siete “fallimentari” ed avete strumentalizzato un parroco rendendolo ridicolo agli occhi di tutta la provincia ed oltre, limitatevi solo a leggere i mie articoli. Perchè anche se insinuate ridicole affermazioni, tali restano. Avete solo una scelta non leggerli ma purtroppo non vi riesce. Sono stato immerso in un brodo di giuggiole quando ho letto questo comunicato stampa, dalle righe emerge odio, rancori e invidia….e pensare che giornalmente si “battono il petto” come si suol dire. Mistero della fede. Fine terza puntata, presto la quarta! Beautiful a confronto è un cortometraggio.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.