Prosciolti i sindaci di Forza D’Agrò e Sant’Alessio e l’ing. Celi della Provincia

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Share Button

I sindaci di Sant’Alessio, Rosa Anna Fichera, e di Forza D’Agrò, Fabio Di Cara, assieme all’ex dirigente dell’Ufficio viabilità della Provincia, ing. Giuseppe Celi, sono stati prosciolti con un “non luogo a procedere” dal giudice dell’udienza preliminare dall’accusa di omissione di atti d’ufficio per non essersi attivati per la sistemazione della strada provinciale 16 che da Capio Sant’Alessio porta a Forza D’Agrò, il cui dissesto metteva in serio pericolo il grosso condominio denominato “Sant’Alessio Village” posto a valle.

La denuncia nei loro confronti era partita nel 2012 a firma dell’avv. Salatore Cittadini che a nome dei condomini lamentava “fenomeni di dissesto nella maggior parte dei muri di sostegno e nel tratto terminale della viabilità interna del Village” 3e che “tali inconvenienti sono ascrivibili alla non adeguata regimentazione delle acque provenienti dalla sp 16, alle numerose infiltrazioni di acque non adeguatamente drenate nel sottosuolo; da una frana che attraversa la sede della sp 16 e si dirige nel versante sottostante di competenza dei fabbricati del condominio S.Alessio Village”.  La denuncia venne inviata a Prefetto ed alla Procura. Il Pm titolare dell’indagine decise per la richiesta di rinvio a giudizio. Nell’udienza preliminare del 26 aprile il sindaco di Forza D’Agrò Fabio Di Cara ha chiesto, tramite il suo legale avv. Salvatore Gentile, di essere sentito. Così nell’udienza di eri Di Cara ha potuto produrre tutta la documentazione che provava il suo interessamento per la sistemazione della strada, la cui competenza ricadeva sulla ex Provincia, che a sua volta aveva redatto ul progetto (finanziato proprio in questi giorni, ndc). Lo stesso pm d’udienza, letti gli atti, ha chiesto per gli imputati l’archiviazione “perché il fatto non sussiste”. Il gup Leanza ha deciso per il non luogo a procedere.

Come abbiamo già riportato proprio nei giorni scorsi l’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Pistorio ha firmato un decreto per il finanziamento di 2,4  mln per la sistemazione del piano viabile ed il consolidamento della strada nella zona in dissesto, dove già la Provincia era intervenuta per tamponare la situazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.