Approvata la tassa di soggiorno

Share Button

Forza d’Agrò – È stata approvata oggi giovedì 11 ottobre, dal Consiglio Comunale ad unanimità, la tassa di soggiorno.

Come avevamo preannunciato il 07 agosto è arriva in Consiglio Comunale, su proposta del consigliere Bartolone, la discussione sull’ istituzione  della tassa di soggiorno.

Ricordiamo che si tratta di un’imposta che ogni ospite deve corrispondere per ogni notte trascorsa in alberghi, bed and breakfast, ostelli e campeggi. Questa tassa istituita nel 1910 per solo i centri termali è stata in seguito applicata a tutte le strutture ricettive e viene applicata nei posti turistici d’Italia e del resto del mondo. Solitamente si addebita come un extra da aggiungere al costo complessivo della camera e dei servizi offerti durante il soggiorno.

L’imposta avrà decorrenza dall’1 gennaio 2019. Come linea d’indirizzo alla giunta il consiglio, nel regolamento, ha anche approvato i costi d’applicare. 2,50 euro per le strutture a cinque stelle; 2,00 euro per quelle a quattro stelle; 1,50 euro per quelle a tre stelle; 1,00 euro per quelle a due stelle, ad una stella, per le  case vacanze, b&b e campeggi. Le somme raccolte confluiranno in un capitolo istituito dal rag. De Salvo nel bilancio comunale e saranno in primo luogo utilizzati per manifestazioni ed eventi culturali, per la sostenibilità ambientale, per il sostegno alle istituzioni, per i servizi di trasporto pubblico, per la promozione e per il recupero di beni monumentali e storici. Inoltre alcuni componenti dell’amministrazione hanno dichiarato che l’utilizzo di questi fondi non sarà concordato insieme alle associazioni di categoria.

Questa scelta darà la possibilità di programmare più investimenti al fine di migliorare la nostra ospitalità e migliorare il circuito turistico.

Nello stesso consiglio sono state apportate delle modifiche al programma triennale delle opere pubbliche 2018/2020 e approvazione. Queste modifiche ci permetteranno di partecipare ad un bando sul  ripristino di alcune vie ricadenti in zone R4 ed R3 del PAI Sicilia.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.