Facce “nuove” sistemi vecchi

Share Button

Forza d’Agrò – Entra sempre più nel vivo la campagna politica forzese, cosi tra un necrologio ed un altro come dice lo scienziato Cacopardo, ci ritroviamo a portare alla luce alcuni avvenimenti. A sentire i componenti della lista n. 1 c’è una ventata di novità. Tanto forte è la ventata che ci accorgiamo che la parola a loro più cara “giovani” è stata spazzata e sono riemerse regole e uomini del medioevo.

Come prima cosa è importante capire cosa ne pensa la candidata Gentile sui componenti della propria lista che menzionano sempre la parola giovani (guarda il video):

Dopo questa dichiarazione è necessario fare alcune domande a Vincenzo Colosi, Simone Russo e qualche altro. Voi che siete stati, eliminando gli alter-ego, i più propositivi nel gruppo dei giovani, che ruolo avete svolto in questa squadra?

  • Siete stati interpellati per concordare la suddivisione delle cariche?
  • Siete stati interpellati sulla candidatura di Pina Colosi?
  • Siete stati interpellati sulla candidatura di Maria Catena Colantropo?
  • Vi siete riuniti per parlare sulla formazione della squadra? Ovviamente non ci riferiamo alle vostre riunioni che non hanno avuto nessun valore ma bensì a quelle dove presenziavano gli “esperti”.
  • Sapete nulla del patto G.?

Rispondiamo noi ai nostri lettori visto che la risposta non è poi cosi difficile: NO.

A tutto ciò ci ha pensato la colombella della pace, che gettato il ramoscello d’ulivo, lasciava cadere qua e là candidati e ruoli da ricoprire.

Difatti il sistema non lo permette. I giovani devono solo portare voti, essere avvisati di cavolate tanto da fargli capire che sono importanti e non essere mai informati su strategie e movimenti. Sono regole vecchie che sono state mantenute anche all’interno di questa accozzaglia.

Nel vostro gruppo questa regola è fondamentale e se anche oggi le correnti sono diverse non cambia nulla. Anzi anche tra una corrente e l’altra di “esperti” si opera con questo principio.

La corsa è quella di piazzare più uomini possibili della “famiglia” per dimostrare la forza.

Accade cosi che la Gentile, o chi per lei piazzino: Pina Colosi, Daniela Brianni (avete letto bene! Ve lo spieghiamo dopo cosa c’entra la Brianni in questa “famiglia”) con l’aggiunta del piano G ancora top secret per tutti.

I Bianca/Carciotto piazzano: Giulietta Verzino e Maria Catena Colantropo.

Lo Stracuzzi piazza Valentino Altadonna dimenticandosi di chi, da tre mandati, ci mette la faccia; la parentela è parentela!

Mentre Maurizio Lombardo in questa fase non si avvicina a nessuno delle suddette famiglie.

Rimane Simone Russo, che farebbe bene a fare una notevole scorta di magliette, difatti in questa fase lo tirano da tutte le parti per farlo accasare a destra o sinistra. Il suo volto giovane li farebbe accrescere di credibilità. Coloro che se lo contengono sono i Bianca /Carciotto e la famiglia Gentile.

Pasquale Stracuzzi è il più bistrattato e confuso, il padrino lo ha abbandonato ed a questo punto non sa ancora se unirsi al gruppo Gentile o Bianca/Carciotto.

Il povero Vincenzo Colosi invece è scortato a vista, evidentemente non hanno tanta considerazione per non mollarlo di un centimetro. In compenso il suo assessorato è già stato venduto ad altri anche se in molti sono ancora ignari sull’accaduto.

A Scifì invece le cose sono molto diverse, infatti nè la Santoro nè la Mustafi sono state interpellate per la candidatura del Lombardo, anche questa scelta cade dall’alto e si deve accettare. Anzi c’è di più, non è casuale che come uomo ci sia solo lui, perchè entrambe le candidate saranno costrette, ovviamente senza farlo pesare visto che non hanno modo di scegliere, (tranne che far uscire i loro voti secchi senza preferenze maschili) a votarlo. Le due ragazze con il loro voto determineranno due cose: eleggeranno come consigliere di minoranza il Lombardo e si neutralizzeranno a vicenda. Questo è un altro caso di alta considerazione di entrambe.

Venendo a conoscenza di quanto sopra descritto ci chiediamo come queste persone possano ancora fidarsi e sostenere questa accozzaglia, dove tutto viene manipolato alle loro spalle. Dove loro stessi vengono sacrificati per altri.

Questo è veramente il nuovo che avanza.

Fareste bene, per una vostra dignità, a dissociarvi di chi vi coccola per poi prendervi in giro e pugnalarvi alle spalle.

Anche se ad onor del vero si sente dire che qualche ragazza ha già capito che sarà il sacrificio in dono di qualche famiglia. E sempre a dire di queste voci, la candidata sta analizzando se continuare ad essere presa in giro o meno.

Sara vero….?

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.