Mistero sul patto G

Share Button

Forza d’Agrò – Entra nel vivo la campagna elettorale con qualcuno che, vedendosi mancare la terra sotto i piedi, inizia a dare i primi segni di squilibrio.

La candidata a sindaco della lista n. 1, nell’ultimo Consiglio Comunale, come fatto negli ultimi 12 anni, sancisce con il suo voto favorevole quanto di buono fatto fino adesso da questa amministrazione. Si supera anche votando il bilancio di previsione 2019 – 2021. Quanto programmato da questa compagine per l’anno corrente, a suo avviso, è stato redatto in modo impeccabile.

In compenso è riuscita a mettere “a sirretta” a qualcuno. Da qualche mese, infatti non si vedono più i post che periodicamente apparivano. L’ordine è stato chiaro: – …non pubblicare nulla che devo chiedergli i voti…- Cosi in questa fase non si parla più di durc, gestione cimiteri, suoli pubblici etc. Dopo il 28 potrà riprendere l’attività. Certamente ci smentiranno per questa affermazione! Ma noi, oltre le smentite, vogliamo sentire anche il motivo del perchè non si stanno vedendo più questi post.

Nel buio di mezzanotte, Vincenzo, Simone e qualche altro componente della lista, sono stati tenuti completamente all’oscuro del patto G.
A Forza d’Agrò paese per antonomasia de “Il Padrino”, questi tipi di accordi li fanno solo i capi famiglia. Come accade nel famoso film, quando Vito Corleone riunisce tutte le famiglie, anche qui i capi delle famiglie si sono riuniti, in un noto ristorante, e hanno brindano al patto G ; anche se non tutti i presenti sono riusciti a capire il motivo del brindisi.

La riuscita di questo patto è qualcosa di immaginabile, basti pensare che l’accostamento ad un miracolo sminuirebbe il tutto. Per la sua riuscita, c’è voluto il volo della solita colomba della pace e dimenticare 5 anni di angherie.
Può sembrarvi strano che non tutti siano riusciti a capire il motivo del brindisi visto che, essendo tutti laureati, dovrebbero avere un quoziente intellettivo più alto degli avversari. Solo che in questa fase, le lauree le utilizzano per denigrare gli avversari quando chiedono consensi e per dimostrare di essere superiori, poi se il resto gli sfugge non ha importanza.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.