La frustrazione dell’essere

Share Button

Forza d’Agrò – L’essere umano spesso è incomprensibile, ancora di più quando mira a raggiungere un obiettivo e non ci riesce. Quando ti manca quel pizzico di autocontrollo ed inizi a sbandare perdendo l’estro della ragione.

Di certo cosa ben diversa, ma che fa presumere qualche analogia, quello che è accaduto a Forza d’Agrò. Si sbanda e ciò che ieri era una cosa negativa, volgare ed offensiva oggi diviene fonte di credo. Ci si trasforma in paladini della giustizia pur di cavalcare lo zunami dell’autodistruzione.

La minoranza consiliare, nelle firme ma come si intravede anche alcuni sostenitori e compagni di merenda, ha mandato un’interrogazione al sindaco Fabio Di Cara, che in verità è anche una denuncia inviata ai carabinieri della locale stazione, comandata dal marasciallo Maurizio Zinna, sulle graduatorie delle borse lavoro. Ciò che in campagna elettorale era divenuta un accusa da scagliare contro l’amministrazione oggi diviene ragione di vita. Il sindaco Di Cara, e tutta la suo compagine, sono stati accusati di utilizzare questo strumento, tra l’altro fatto conoscere dal nostro sindaco in tutta la riviera, per offendere la gente. Già, dare un lavoro dignitoso, anche se di poche ore giornaliere, in questo periodo è un impresa e pure si è trovato il barbaro coraggio di dire che, questi sussidi sono offensivi, che si creano solo per tornaconto politico, che 400,00 euro è una miseria. Poi basta un colpo di bacchetta magica ed a distanza di qualche mese si cambia linea. Le borse lavoro si trasformano in ottimi sussidi e ci trasformiamo, anche se non c’è voluto tanto, in avvocati difensori: la graduatoria è errata. “E’ urgentissimo rispondete entro 5 giorni la Corte dei Conti provvederà”. Tutto questo fa evincere una sola conclusione: “su to scuru i mezzanotti”, agiscono d’istinto. Sbagliano a produrre un interrogazione, non conoscono i termini di scadenza di risposta, dicono di fare interrogazioni e fanno denunce, non sanno gli organi a cui inviano le note, di cosa si occupano ed infine non sanno che le graduatorie non le fa il comune……ma come si propongono rappresentanti e difensori dei cittadini???

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.