La colonia assegnata a due associazioni

Share Button

Forza d’Agrò – E’ stata espletata la gara che prevedeva la concessione in comodato gratuito dei locali pluriuso dell’ex colonia. In questi giorni i locali sarano tra l’altro anche consegnati. Ad aggiudicarsela, le associazioni “I lupi FdA” e “L’Orchidea” che insieme hanno presentato una manifestazione d’interesse. Era stata presentata un’altra richiesta da parte della parrocchia S. Maria Annunziata e Assunta e dalla Confraternita della SS. Trinita. Da premettere, che per quanto concerne la confraternita, nè vice governatore nè confrati erano a conoscenza della richiesta. Quest’ultima è stata scartata, e quindi neanche presa in considerazione. La manifestazione d’interesse inviata dalla parrocchia è stata scartata perché mancante di un requisito che prevedeva la pena di esclusione. La parrocchia ha dimenticato di allegare la dichiarazione sostitutiva a firma del legale rappresentante come richiesto nel bando. In realtà la dimenticanza si è ripetuta anche per quanto riguarda la dichiarazione sostitutiva della Confraternita della SS. Trinità. Forse chi ha preparato le richieste ha commesso per entrambe le associazioni lo stesso errore. Se sia stata l’inesperienza, l’incompetenza o altro non si sa, chiaro che, alla luce dei fatti, le “alte” scuole millantate non hanno permesso di comprendere un bando pubblico. Scartata la richiesta della parrocchia ad aggiudicarsi la colonia sono state le associazioni “Lupi FdA” e “L’Orchidea”.

Il pretino ha subito svuotato i locali e buona parte del materiale acquistato con le offerte dei fedeli forzesi ha preso la volta di S. Alessio.

Grazie ai soldi della gente di Forza d’Agrò è stato arredato l’oratorio di S. Alessio. Questo è veramente un bell’atto di solidarietà, ma la decisione da chi è stata presa? E’ giusto prelevare da una collettività soldi donati per fini diversi?

Ormai non ci sorprende più niente, basti pensare che nell’ultimo mese non ha celebrato neanche una domenica. Le assenze dopo la fallita campagna elettorale, nel quale periodo non mancava mai avendo il compito di lanciare messaggi politici, non si contano più.

La domenica si trovano sempre preti diversi a celebrare la S. Messa, fallita la politica il pretino si sta dedicando ad altro tanto che sia nella chiesa madre che in piazza SS. Annunziata i presepi non sono ancora stati smontati. Forse diverranno come i ghiacciai….perenni.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.