Non esiste l’incompatibilità

La corazzata demolitrice forzese
Share Button

Forza d’Agrò – Carnevale è finito da un pezzo ma le carnevalate durano più tempo. Fin quando la carnevalata si mantiene tra le nostre mura a ridere siamo in pochi, quando invece le esportiamo facciamo ridere ancora di più.

Di positivo c’è che, qualcuno che vive di illusioni alimenta le proprie giornate, che gli avvocati ricevono le loro spettanze, grazie alla colletta di coloro che non riuscendo ad ottenere il consenso del popolo sperano nell’aiuto dei giudici, e che i farmacisti aumentano la vendita di farmaci.

In data 11 marzo 2015 il giudice dott. Minutoli ha emesso la sentenza, confermando quanto già detto dall’assessorato regionale delle Autonomie Locali con la circolare n° 6  del 12 marzo 2014. La pubblicazione oggi intorno le 13.00, il sindaco Fabio Di Cara e il fratello Emanuele non sono incompatibili!

Entrambi sono eletti dal popolo e le uniche incompatibilità sono tra il sindaco ed i componenti della giunta se sussistono gradi di parentela.

Per rendere omaggio al sindaco usiamo un termine utilizzato di recente dall’avvocato; “I soliti idioti” davano già per decaduta l’amministrazione e, nelle piazze, non facevano altro che parlarne dando inizio alla fantomatica campagna elettorale. Praticamente blateravano come quando annunciavano la vittoria elettorale nello scorso maggio, per poi subire l’ennesima “trombatura”.

La tanto attesa manna si è trasformata nell’ennesima sconfitta!

Ci stiamo rendendo conto che a forza di essere trombati stanno diventando più bravi di Louis Armstrong!

Questa gente non è credibile nelle piazze immaginate quello che potrebbe fare nella pubblica amministrazione, è anche vero che il popolo questo lo sa bene e quindi non li considera rilegandoli ad eterni oppositori. Il loro male peggiore sono loro stessi, per cinquanta anni solo muri in faccia e ancora continuano ostinati.

Sentenza rigettata; i salti di gioia e gli sguardi che si erano scambiati in tribunale il ricorrente è due compagni di disavventura, solo perché il pubblico ministero dichiarava: non conosco i documenti ma concordo con i ricorrenti; sono svaniti come neve al sole.

Il sindaco Di Cara commenta i fatti subito dopo la notizia dei magistrali avvocati on. Nino Gazzara e avv. Salvatore Gentile.

“Manifesto ampia soddisfazione per il provvedimento del Tribunale di Messina, con il quale è stata confermata la mia legittima elezione a Sindaco di Forza d’Agrò.
Ringrazio gli avvocati Nino Gazzara e Salvatore Gentile per la difesa.
Ancora una volta, purtroppo va detto che a Forza d’Agrò c’è una classe politica, per fortuna in via di estinzione, formata da inetti e incapaci, i quali, oltre a non godere del favore popolare non conoscono le più elementari norme giuridiche.
A questa classe politica di “dinosauri” dico solo che le elezioni si vincono con il consenso popolare e non a colpi di sentenze. E dico anche che la loro stagione politica è ormai inesorabilmente tramontata. Che ne siano consapevoli!”

 

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.