Parabola di Prete: Sei un buffone

Share Button

Forza d’Agrò – Si sono conclusi i festeggiamenti della SS. Trinità e come ricorrenza importante non poteva mancare l’ennesimo gesto del prete per ricordarla. Da anni come si sa i ringraziamenti all’amministrazione ed al sindaco Di Cara, e qualche volta alle forze dell’ordine, sono tabù. Al massimo qualche febbrile ringraziamento è sussurrato di tanto in tanto.

Quello che andremo a raccontarvi è il vero svolgimento dei fatti! Anche se potrebbe saltare fuori, in qualsiasi momento, il testimone di turno, ovviamente vicino al prete ed esempio di cattolicesimo , a dire il contrario.

Domenica sera, alla fine dei festeggiamenti, accade che un confrate si è permesso di ringraziare pubblicamente il sindaco per il sostegno e l’aiuto ricevuto a tutte le richieste formulate per la perfetta riuscita della festa.

Apriti cielo!

Fulmini e saette sono stati contenuti sino all’arrivo nel plesso della scuola primaria.

Giunti li, il cielo si è aperto! Il prete, ha subito redarguito il confrate: – “…Come ti sei permesso Buffone a ringraziare il sindaco…”

Come tutti sappiamo non è nuovo a questo tipo di esternazione visto che fa politica attivamente in paese.

È ormai noto che proprio insieme alla compagine avversaria dell’amministrazione ci hanno querelato per imbavagliarci.

Il processo è in corso quindi vi forniremo dettagli alla fine.

Questa che oggi vi raccontiamo è pura storia, tocca a voi questa volta farvi un’opinione.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.