4 alunni forzesi finalisti ai giochi matematici

Share Button

Forza d’Agrò – Le migliori risposte sono quelle che si danno sul campo, ed oggi 4 giovani alunni forzesi hanno dato risposta a tutte quelle persone che hanno denigrato la scuola di Forza d’Agrò e di Scifì tanto da riuscire a far chiudere quest’ultima.

Si può essere intelligenti anche frequentando classi di pochi elementi e plurime, tanto che forse spesso si è seguiti meglio.

La storia ci ricorda che la scuola di Scifì ha chiuso perchè quella di S. Alessio Siculo “faceva sviluppare l’intelligenza” dei suoi alunni essendo più frequentata.

Oggi i fatti ci confermano che questi ragionamenti non hanno né testa e né coda. 4 giovani forzesi si sono classificati alla finale dei giochi matematici del Mediterraneo pur frequentando pluriclasse, bello schiaffo morale a quei sapientoni responsabili della chiusura di una scuola.

Gli alunni che frequentano la scuola primaria e secondaria “Roberto Carullo” di Forza d’Agrò dell’Istituto Comprensivo di Taormina 1 sono:

  •  Diego Gentile, alunno della prima classe, della scuola secondaria che si è posizionato al primo posto.
  • Manuel Gentile, alunno della prima classe, della scuola secondaria che si è posizionato quarto posto
  • Tommaso Gentile alunno della seconda classe, della scuola secondaria che si è posizionatoal quinto posto
  • Gioele Smiroldo, alunno della quinta classe, della scuola primaria, si è piazzato al secondo posto.

Soddisfazioni per gli alunni, per i genitori e per gli insegnati, che hanno dimostrato di essere all’altezza di qualunque altro plesso scolastico e di avere le capacità che servono per svolgere questo mestiere a prescindere dal numero di alunni che hanno in consegna e della sezione dove insegnano.

I complimenti vanno sopratutto a Diego, Manuel, Tommaso e Gioele per il traguardo raggiunto superando tutti gli altri compagni delle altre scuole, grazie a loro la scuola di Forza d’Agrò salta alla ribalta.

Be the first to comment

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.